A Milano tutto può succedere, anche che un liceale calchi la passerella della Fashion Week

A Milano tutto può succedere, anche che un liceale calchi la passerella della Fashion Week

16 Giugno, 2024 0 Di Marcella Gaudina

Milano è la città della moda. Così nei giorni che precedono la Fashion Week (venerdì 14 giugno sono iniziate le sfilate maschili, dove le Maison presentano le nuove collezioni moda uomo della primavera/estate 2025), può succedere che le agenzie di modelli, che lavorano nel capoluogo lombardo, vadano, per la città, in cerca di nuovi “talenti” e che un 19enne, che fino a ieri camminava per i corridoi di un liceo, si trovi all’improvviso, con un contratto di esclusiva in tasca.

È quello che, inaspettatamente, è accaduto a mio figlio, GiulioM, mentre era in giro per Sant’Ambrogio, con amici.

Ma le (belle) sorprese non sono finite qui. Dopo qualche dritta e consiglio su come affrontare un casting; alcuni scatti fotografici (foto frontale, di lato e a figura intera a torso nudo), da inserire nelle cards da stampare e portare sempre con sé ad ogni shooting fotografico; tutto vestito a puntino (l’abbigliamento consigliato, dagli esperti del settore, per presentarsi ai casting prevede una T-shirt rigorosamente bianca, un paio di jeans di color blu scuro, larghi, assolutamente non aderenti, anche per chi se li potrebbe permettere senza problemi, degli stivaletti di camoscio chiari, anche se fuori il termometro segna 25 gradi, e tutto rigorosamente no logo), il quasi maturando ha trascorso gli ultimi giorni, che lo separano dalla prima prova scritta della Maturità (si inizia il 19 giugno, con il tema di italiano), volando da un parte all’altra di Milano, dividendosi tra gruppi di studio e casting.

E così dopo il primo e il secondo appuntamento, andati a vuoto (la concorrenza è decisamente alta, dico solo che sono tantissimi i ragazzi stranieri che, arrivano a Milano, in quei giorni, sperando di essere scelti e calcare le tanto ambite passerelle milanesi), è arrivata la notizia che mai, prima di una settimana fa, avremmo pensato che il nostro Giulio ci desse: “Mi hanno preso, sfilo per Gucci. E dopo Milano si vola a Parigi”.

L’appuntamento è per domani, lunedì 17 giugno, alle ore 14.00, alla Triennale di Milano. Per chi non volesse perdersi le proposte maschili, firmate dal direttore creativo Sabato De Sarno, per la maison Kering, oltre che ovviamente il nostro GiulioM, non dovrà fare altro che collegarsi al sito della Maison Gucci.

PS: mentre io sto pubblicando quest’articolo, il nostro modello è impegnato nelle prove, in vista dell’appuntamento di domani pomeriggio.